Servizio di assistenza legale coronavirus

Malasanità Covid-19 - Coronavirus

Un servizio dedicato per accertare eventuali responsabilità in caso di decessi e contagi da Coronavirus

Viste le numerose richieste di assistenza ricevute da parte dei familiari di cittadini, soprattutto anziani, deceduti nelle Rsa (Residenze Sanitarie Assistenziali) o in Strutture Sanitarie a seguito di contagio da Coronavirus, pur consapevoli dell’eccezionalità e della gravità del fenomeno, abbiamo ritenuto opportuno creare una sezione dedicata esclusivamente alla valutazione dei casi Coronavirus ed in particolare dei decessi di anziani verificatisi a causa del Coronavirus nelle Rsa.

Servizio di assistenza Covid-19

Nel rispetto degli obiettivi sociali dell’Associazione Iride, anche il nuovo Servizio Assistenza Coronavirus, nasce con la finalità di promuovere la “buona Sanità”, assistendo il cittadino vittima di un presunto caso di malasanità legata al Coronavirus; informandolo dei Suoi diritti ed evitando di alimentare inutili contenziosi nel caso in cui l’ “evento avverso”, ivi compreso anche il decesso del paziente, sia stato determinato da una situazione sfavorevole non prevenibile.

È infatti possibile che il contagio da Coronavirus e l’eventuale successivo decesso del paziente si siano realizzati nonostante il rispetto di tutte le misure di prevenzione disponibili e nonostante un’assistenza sanitaria ineccepibile.

E’ altresì vero che l’eccezionalità del numero dei decessi da Coronavirus di anziani avvenuti nelle varie Rsa, impone necessariamente cautela nel liquidare questi drammatici accadimenti come eventi non prevenibili, ciò anche in considerazione di quanto rilevato dai NAS grazie ai controlli eseguiti in centinaia di strutture ricettive sanitarie e socio-assistenziali per anziani e disabili.

Almeno per quanto arrivato all’attenzione dei Media e di molte Procure italiane a seguito di numerose denunce da parte di parenti di anziani deceduti dopo contagio da Coronavirus, si sospetta, quale possibile causa dei decessi, il mancato rispetto delle norme di sicurezza per carenze organizzative delle Strutture e/o da parte di chi era chiamato a governare e gestire l’emergenza sanitaria.

Non viene in nessun caso contestato un errore del personale sanitario, anch’esso potenziale vittima delle predette carenze organizzative, che lo hanno esposto, per insufficienza di adeguati dispositivi di protezione individuale, per mancanza di tamponi e per l’assenza di specifiche indicazioni assistenziali, ad un rischio infettivo che avrebbe potuto essere significativamente contenuto con l’adozione di corretti protocolli di sicurezza.

Tale rischio, come noto, si è purtroppo concretizzato portando al contagio di molti medici, infermieri, personale del 118 e operatori socio-sanitari, con infezione da Coronavirus che, in alcuni casi, è evoluta sfavorevolmente fino al loro decesso.

Il nuovo Servizio Assistenza Coronavirus si rivolge, pertanto, anche ai familiari del personale sanitario che può essere stato vittima di difetti organizzativi e costretto ad operare non in sicurezza.

Per i decessi da Coronavirus avvenuti in RSA, i professionisti convenzionati con la nostra Associazione, dedicati esclusivamente al Servizio assistenza Coronavirus, esamineranno la vicenda clinica al fine di accertare l’esistenza di eventuali responsabilità nella causazione del contagio degli ospiti delle RSA e non solo.

Verrà verificato, ove possibile, se i contagi da Coronavirus siano correlabili ad una gestione incongrua del fenomeno, all’omessa esecuzione di tamponi utili ad identificare i pazienti ed il personale sanitario infetto, all’omesso isolamento dei pazienti positivi, alla eventuale omessa regolamentazione degli accessi in Struttura, all’omessa protezione dei pazienti e del personale sanitario per carenza dei dispositivi di protezione ovvero ad ogni ulteriore carenza delle necessarie procedure di sicurezza e prevenzione del contagio da Coronavirus.

Se ritieni che il decesso di un tuo caro possa essere legato ad una erronea gestione assistenziale e al mancato rispetto delle norme di sicurezza, puoi rivolgerti al Servizio Assistenza Coronavirus dell’Associazione Iride.

Il tuo caso verrà approfondito da parte di un team di professionisti dedicato che, nel rispetto della convenzione in essere con la nostra Associazione, eseguirà a titolo gratuito una valutazione preliminare di procedibilità finalizzata a verificare, con il necessario rigore tecnico-scientifico, l’esistenza di eventuali responsabilità.

Scopri come ricevere assistenza se sei stato vittima di malasanità a seguito di contagio da Coronaviris

Ritieni di essere stato vittima della malasanità?

Raccontaci il tuo caso e lo faremo valutare gratuitamente dai nostri avvocati e medici legali.

Torna su